LiberaVenezia

Liberi da pregiudizi, bavagli e guinzagli. Liberi di agire, per Venezia.

Da dove veniamo

“LiberaVenezia” non nasce dal nulla, ma da una palestra dove alcuni di noi si sono “fatti le ossa” in questi mesi: il “Gruppo25Aprile” (G25A). Altri sono imprenditori, artigiani, docenti.. e ve li presenteremo presto su queste pagine. Con questo progetto vorremmo dar voce alla Venezia che lavora e produce (idee e manufatti, servizi e cultura): quella che non vive di finanziamenti pubblici e conosce il significato del termine “rischio di impresa”, quella che si alza tutte le mattine presto per raggiungere il posto di lavoro attraversando il ponte (30.000 pendolari, la stima più attendibile); quella che un lavoro lo cerca ma non lo trova, perché la monocultura turistica crea soltanto posti da commesse o da camerieri, e chi ha fatto degli studi rischia di dover cercare sbocchi professionali altrove, o rassegnarsi a fare un lavoro sottopagato rispetto al costo della vita di questa città che ama.

Cos’è il “G25A”?

Il Gruppo 25 Aprile è una piattaforma civica creata a Venezia il 25 aprile 2014, che si riunisce regolarmente e interagisce anche utilizzando i social media (facebook, twitter e internet). Le 75 adesioni iniziali sono quintuplicate nel giro di pochi mesi, perché dalle proteste (a volta clamorose ma sempre civili, come quella messa in atto alla “prima” della Fenice)  passiamo sempre alle proposte e quando brontoliamo non è per il gusto di lamentarci ma per amore nei confronti di una città che continua a perdere abitanti e posti di lavoro, pur essendo una città “a misura d’uomo” dove molti vorrebbero trasferirsi, restare o ritornare a vivere.

Cosa ha fatto finora, il “G25A”?

25 aprile: il nostro “manifesto del 25 aprile”, volantinato in Piazza San Marco e ampiamente ripreso dalla stampa locale (Gazzettino, Nuova Venezia e Corriere Veneto).

12 maggio: inaugurato il nostro “contatore” dei residenti in laguna: http://gruppo25aprile.org/quanti-siamo/

14 maggio: adesione alla campagna “Poveglia per tutti” e lettera aperta al Demanio: http://gruppo25aprile.org/?s=lettera+al+demanio

16 maggio: risposta del Demanio; al termine dell’asta, il Demanio dichiarerà la non congruità dell’offerta presentata da un gruppo privato, che con 513.000 euro si sarebbe vista attribuire l’isola.

8 giugno: il G25A chiede le dimissioni di Sindaco e Giunta: http://gruppo25aprile.org/?s=dimissioni

13 giugno: dimissioni del Sindaco Orsoni.

11 agosto: creazione del movimento di opinione contro lo scavo del Contorta. In poche settimane, il gruppo facebook appositamente creato raggiunge i 1.300 iscritti: https://www.facebook.com/groups/271896219684184/

26 agosto: 18.000 firme raccolte contro lo scavo del Contorta: http://gruppo25aprile.org/?s=settis

6-7 settembre: quota 30.000, con i banchetti di raccolta firme nei sestieri in occasione della Regata Storica: http://gruppo25aprile.org/2014/09/10/7-settembre-2014-regata-storica-in-tutti-i-sensi/

Ottobre: eleborazione e presentazione delle nostre osservazioni in sede VIA sul progetto di scavo del Contorta: http://gruppo25aprile.org/2014/10/31/valutazione-di-impatto-ambientale-via-le-nostre-osservazioni/

14 novembre: richiesta di INCHIESTA PUBBLICA sullo scavo del Contorta; la richiesta è stata accolta il 23 dicembre: http://gruppo25aprile.org/category/duriibanchi-la-battaglia-del-contorta/

22 novembre: la “beffa della Fenice”: http://gruppo25aprile.org/2014/11/25/anteprima-fenice-rassegna-stampa-provvisoria/

25 novembre: adesione all’appello contro la vendita di Villa Hèriot

26 novembre: “dalle proteste alle proposte”, le nostre domande ai candidati Sindaco: http://gruppo25aprile.org/2014/11/26/dalle-proteste-alle-proposte-le-nostre-prime-domande-ai-candidati-sindaco/

30 novembre: incontro con il Senatore Felice Casson: http://gruppo25aprile.org/2014/12/03/il-g25a-incontra-il-senatore-casson/

4 dicembre: la nostra lettera aperta a Salvatore Settis: http://gruppo25aprile.org/2014/12/04/il-diritto-alla-citta/

20 gennaio 2015: la Commissione nazionale VIA recepisce molte delle nostre critiche al progetto di scavo del Contorta e invia all’Autorità portuale una richiesta di integrazioni che suona come una sonora bocciatura.

25 gennaio 2015: la riunione in cui abbiamo deciso il programma di lavoro per i mesi che ci separano dalle elezioni comunali (comunicato stampa del 29 gennaio, ripreso dal Gazzettino e dal Corriere del 30 gennaio).

4 febbraio 2015: l’inizio di un percorso innovativo di cui la città ha bisogno, come la laguna ha bisogno del flusso di marea che ogni dodici ore la ripulisce da scorie e impurità, grazie alla massa d’acqua che ne evita l’impaludamento. Per avviarlo faremo “un passo indietro” come G25A e ci proporremo senza etichette particolari ma con la forza di quello che, come singoli individui, abbiamo dimostrato di saper fare: elaborando soluzioni, facendo squadra, gettando ponti e creando coalizioni, mobilitando l’opinione pubblica sui temi che contano per Venezia.

Come seguire le nostre attività?

Il nostro blog “storico”: http://gruppo25aprile.org/

che rimane attivo come piattaforma civica apartitica..

..e, a partire dal 4 febbraio, il blog che si occuperà principalmente di elezioni:

https://liberavenezia.org/

Il nostro « diario di bordo », scrivendo a 25aprile2015@gmail.com

Il gruppo facebook : https://www.facebook.com/groups/Gruppo25aprileVenezia/

..e da qualche settimana anche su twitter : https://twitter.com/25aprileVenezia

Portavoce:

Marco Gasparinetti

Tel. 345/3459663

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Da dove veniamo

  1. Avanti tutta!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: