LiberaVenezia

Liberi da pregiudizi, bavagli e guinzagli. Liberi di agire, per Venezia.

Sondaggio in corso: Esserci o non esserci, a queste elezioni?

Ai nostri aderenti l’abbiamo già chiesto, ma vogliamo chiederlo anche all’esterno del gruppo. Dopo che lo scandalo del MoSe ha dimostrato limiti e debolezze trasversali di partiti accomunati solo dall’avidità e da incapacità gestionali, dopo che il commissariamento di Venezia ha scoperchiato l’ampiezza della voragine di bilancio che andrà affrontata nei prossimi mesi, in una situazione che richiederà scelte dolorose da parte di chiunque sia il Sindaco eletto, una domanda sorge spontanea: non è che stavolta sarebbe più saggio affiancargli persone motivate e competenti, a questo povero Sindaco di Venezia che sarà anche (per legge) Sindaco della città metropolitana?

Perché il problema non è tanto il Sindaco quanto “la squadra” che ci amministrerà nei prossimi 5 anni, in un Comune anfibio che spazia da Pellestrina a Campalto e la cui città metropolitana si estenderà da Chioggia a San Michele al Tagliamento. Se la macchina comunale va razionalizzata come crediamo, se le partecipate devono smettere di essere centri di spesa incontrollati, se i flussi turistici richiedono una qualche forma di programmazione e via discutendo, è immaginabile che una sola persona possa fare tutto, neanche fosse Superman?

Se i problemi di bilancio sono quelli descritti (in termini apocalittici) dal Commissario Zappalorto, è pensabile che per risolverli basti eleggere un buon Sindaco? Avere un buon Sindaco è fondamentale, ma un buon Consiglio comunale lo è altrettanto.

Come gruppo ci attiveremo perché a maggio venga eletto un Sindaco integro anzi integerrimo, ma se poi i partiti gli imponessero persone inadatte, scelte col “manuale Cencelli delle correnti”,  non rischieremmo forse di avere un Superman dimezzato anzi azzoppato, con le vecchie oligarchie che (cacciate dalla porta) rientrano dalla finestra? Persone inadatte o incapaci non solo nel ruolo di Assessore, ma anche nelle partecipate che hanno sempre considerato come “cosa loro”, mentre sono patrimonio di tutti e gestiscono servizi pubblici essenziali.

Palazzo Barzizza

Lo stato di salute della laguna dipende dallo scambio d’acqua con il mare aperto, in assenza del quale la laguna diventa palude. In laguna si verifica ogni 12 ore, quel ricambio che ne garantisce la salubrità; la politica segue il ciclo di elezioni, che si tengono ogni 5 anni e la necessità di un ricambio è altrettanto evidente, a Ca’ Farsetti. Domanda: e se a candidarsi per un volta fossero anche cittadini che nel loro mestiere hanno dimostrato di saperci fare rischiando i soldi propri, e non soltanto quelli degli altri (i contribuenti)? Padri e madri di famiglia che devono fare i conti con l’aumento di imposte e tariffe e riporterebbero un po’ di buon senso nelle scelte di fiscalità locale che rischiano di strangolare famiglie e imprese?

“Civica” da cives: una lista di cittadini e non di politici di professione, per aiutare tecnocrati e politici dall’interno della “macchina”, suggerire soluzioni innovative ma aderenti alla realtà quotidiana e riportarli con i piedi per terra, ogni tanto, prima che impongano nuove tasse o taglino servizi essenziali mentre magari ci rifilano un altro ponte di Calatrava.

Su questa ipotesi di lavoro vogliamo sondare la città, di qui al primo marzo, con questa domanda: se alle elezioni comunali si presentasse, con un programma e candidati convincenti, quanti di voi potrebbero considerare l’opzione di votare:

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

8 pensieri su “Sondaggio in corso: Esserci o non esserci, a queste elezioni?

  1. ROBERTO in ha detto:

    Gli Uomini fanno la differenza. Trovare quelli motivati e preparati è un’impresa.
    Se non ci sarà vera Democrazia all’interno dei Partiti, partendo dalle Sezioni, nulla cambierà. Il compito delle Liste civiche e dei comitati ( e Organi di informazione) dovrebbe essere quello di comunicazione / informazione alla Cittadinanza , stimolo al cambiamento interno dei Partiti, controllo di quanto fatto dall’Amministrazione, riscontro tra promesse e fatti.

    Piace a 1 persona

    • Grazie per il commento, chiaro e costruttivo!

      Mi piace

      • alessandro calzati in ha detto:

        “Esserci” sicuramente. Venezia deve uscire dalla logica della “amministrazione” e passare alla “gestione” da parte di manager e professionisti; gli assessorati dovrebbero essere affidati a persone con curriculum idonei. Non è possibile che nella fase storica che stiamo vivendo, Venezia “porta tra oriente e occidente” rinunci a qualsiasi ruolo e si accontenti di essere una capitale del turismo di massa.

        Piace a 1 persona

  2. Bruno Gorini in ha detto:

    Io ci sarò per la “civica per la civica “

    Piace a 1 persona

  3. Alessandra in ha detto:

    “Esserci” perchè troppe volte abbiamo delegato, perchè troppe volte ci siamo fidati, perchè troppe volte ci siamo tappati il naso e votato “il meno peggio”. Esserci perchè è giunto il tempo di smettere di criticare e basta, ora bisogna fare qualcosa per questa città che diciamo di amare così tanto. Ci impegneremo, metteremo in campo tutte le nostre capacità, tutta la nostra esperienza e ce la faremo. In fin dei conti più di noi quelli che ci sono stati avevano solo …le mani in pasta!

    Piace a 1 persona

  4. L’ha ribloggato su Gruppo 25 aprilee ha commentato:
    “Instant poll” in corso (alla fine dell’articolo linkato): “se alle elezioni comunali si presentasse, con un programma e candidati convincenti, quanti di voi potrebbero considerare l’opzione di votare”: a) una civica di centro-sn b) una civica di centro-ds c) una civica-civica, che come unica bussola abbia l’interesse della città.

    Mi piace

  5. Concordo in pieno con Alessandra, con questa classe politica l’unica soluzione è impegnarsi direttamente, collegando tutte le forze sane e le competenze presenti in città. Se lasciamo fare ancora, come sempre, alle promesse vaghe e generiche per prendere i voti, ma non seguiranno fatti. Non hanno programmi credibili, non dicono esattamente cosa vogliono fare, che azioni concrete intendono intraprendere.., sperano solo che la gente si disinteressi nella cosa pubblica in modo da esser ancor più indisturbati

    Piace a 1 persona

  6. La città non può essere lasciata nelle mani di gentaglia che pensa solamente a fare quattrini sfruttandola, non può essere gestita come una Mestre qualunque, inserita nella città metropolitana. Dobbiamo con un’azione inesauribile e martellante pretendere che lo Stato italiano riconosca lo STATUTO SPECIALE, senza far perdere alla città le prerogative di capoluogo regionale, condizione di base per recuperare il tanto utile ruolo di capitale del Nord-Est. Le caratteristiche e le esigenze, mai capite dallo Stato stesso, ma nemmeno dagli altri Enti, pur vicini alla città, richiedono per Venezia una particolare conoscenza dei suoi problemi che solo un veneziano, al di sopra di interessi politici e di bottega può comprendere. Venezia città di mare, a certe condizioni anche dal mare deve trarre le sue maggiori risorse, come nel passato. In conclusione bisogna “reinventare e rifondare Venezia”, si tratta di una sfida difficile ma allo stesso tempo avvincente che Venezia può e deve vincere, perché è in gioco la sua stessa esistenza , solo facendo riferimento alla TRADIZIONE e guardando al passato, alle sue radici giudaico-cristiane ed alla sua splendida storia di Prima Repubblica Liberista al mondo, ma con i piedi ben ancorati al presente, la città potrà tornare ad essere un esempio da seguire ed un laboratorio da studiare per l’Italia e per il mondo. Tullia Vivante http://www.circolothatcher.org

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: