LiberaVenezia

Liberi da pregiudizi, bavagli e guinzagli. Liberi di agire, per Venezia.

Elezioni farsa, e nuovo Commissariamento a settembre?

La frase della settimana:

“Se non avremo gli strumenti per risanare il bilancio, non so cosa possa trovare il sindaco che sarà eletto in primavera. RISCHIA DI NON RIUSCIRE A FARE IL BILANCIO E DI RIMETTERE LA CITTA NELLE MANI DI UN COMMISSARIO”.

Chi l’ha detta? Vittorio Zappalorto, il Prefetto di carriera al quale il Governo italiano ha affidato la città commissariata, e al quale ha finora rifiutato gli strumenti per adempiere al compito che gli era stato assegnato, nonostante la gravità della situazione e i ripetuti solleciti, come ha lui stesso dichiarato alla stampa locale (il virgolettato lo abbiamo ripreso dal Gazzettino).

Sono dichiarazioni di una gravità inaudita, per l’autorevolezza di chi le ha fatte (alla stampa locale) e per gli scenari che prospettano: elezioni farsa in maggio, “farsa” perché con questa situazione di bilancio e con un patto di stabilità insostenibile porterebbero ad un nuovo commissariamento a settembre, chiunque vinca le elezioni.. mentre Ca’ Farsetti è stata “occupata” dai dipendenti comunali preoccupati dalla situazione di incertezza e dalle ormai certe decurtazioni salariali.. ma la vicenda non riguarda soltanto i dipendenti comunali: a farne le spese saranno tutti i cittadini e i contribuenti, sotto forma di stangate fiscali, aumenti tariffari e tagli al trasporto pubblico locale.

LiberaVenezia intende reagire, con un comunicato stampa urgente che verrà diffuso in serata oggi, 15 febbraio.

MAV1

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Elezioni farsa, e nuovo Commissariamento a settembre?

  1. Bruno Gorini in ha detto:

    Alla fine chi pagherà gli errori altrui sarà sempre il cittadino che paga le tasse!Temo che anche questa volta alle elezioni non sarà cambiato niente, ed allora mi sovviene un versetto a mio parere di grande effetto poetico che appartiene ad una simpaticissima amica ……guarderò lo spettacolo comico delle elezioni a Venezia con panino. birra e, per dirla alla Fantozzi, rutto libero!
    …e piangerò amare lacrime per le pietre, i mirabili marmi, l’acqua, le pantegane, i colombi e i cocai……….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: